Il Nulla

Atreiu: “Perchè Fantasia muore ?”
Gmork: “Perchè la gente ha rinunciato a sperare e dimentica i propri sogni, così il Nulla dilaga”
Atreiu: “Che cos’è questo Nulla ?”
Gmork: “E’ il vuoto che ci circonda, è la disperazione che distrugge il mondo e io ho fatto in modo di aiutarlo.”
Atreiu: “Ma perchè ?”
Gmork: “Perchè è più facile dominare chi non crede in niente e questo è il modo più sicuro di conquistare il potere.”

La storia infinita

Tag: , , , , , , , ,

19 Risposte to “Il Nulla”

  1. mary. Says:

    No, “La storia infinita” no! Detesto quel film..!😉

  2. christian Says:

    @mary.: ho solo un ricordo di un po’ di scene di quel film, ma mi ha sempre colpito questo dialogo, che tra l’altro era citato anche in una canzone dei primi anni 90… forse gli Onda Rossa Posse…

  3. barbara23 Says:

    Quel film mi faceva davvero paura da piccola.. il lupo alla fine.. brr! Comunque il pezzo di dialogo che hai estrapolato è davvero molto significativo.

  4. S.B. Says:

    La storia infinita è un film che ho rimosso.. so che l’ho visto ma non ne ricordo niente.

  5. EnricoLaTalpa Says:

    Allora io che ho visto anche il secondo? Mi devo preoccupare?

  6. Emma Woodhouse Says:

    Film bellissimo!!!!
    Io l’adoro, così come il libro.
    Mi ricorda gli anni ’80 e la mia infanzia molto più dei paninari.
    Che mi importava delle Tinberland se avevo un bel libro con i caratteri rossi e verdi e capilettera ad ogni capitolo?

  7. caparossa Says:

    @christian; mi ha sempre colpito questo dialogo, che tra l’altro era citato anche in una canzone dei primi anni 90… forse gli Onda Rossa Posse…

    Assalti Frontali, “Terra di nessuno”, autoprodotto, 1992
    track n. 8 Una storia infinita

  8. culoecamicia Says:

    Questo dialogo in particolare non me lo ricordavo (comunque significativo!), ma il libro de La storia infinita mi è piaciuto tantissimo e, come ha detto Emma, è super il fatto che sia scritto con due colori diversi.🙂 Secondo me il film non è male, ma come spesso succede preferisco il libro perché lascia più spazio alla fantasia.

    annagb

  9. ossimorosa Says:

    Anche io ho il libro scritto in due colori. Bello.
    Questo pezzo me lo ricordavo bene, davvero ficcante!

  10. christian Says:

    @barbara23: io ricordo che era molto affascinante vederlo da piccolo, e quel dialogo ai tempi non l’avevo notato molto.

    @S.B.: io ricordo solo dei pezzi… il cane volante, la pantera, e qualcos’altro…

    @EnricoLaTalpa: il solito seguito ben poco interessante?

    @Emma Woodhouse: io il libro non ce l’avevo, ma ricordo di aver visto il film piu’ di una volta!🙂

    @caparossa: grazie maestro, come tempi e gruppo non ero andato troppo lontano!😉 e quel disco lo ascolto ancora di tanto in tanto…

    @culocamicia: ciao annagb, perche’ tu e emma non mi spiegate questa storia del colori? non penso di aver capito…

    @ossimorosa: “ficcante”?🙂

  11. stardust Says:

    nn posso non dirti che questo dialogo è appuntato sulla mia moleskine dello scorso anno….esattamente 16 luglio 2006….
    io amo questo film….
    e ovviamente lo so a memoria…😉
    notte..

  12. Emma Woodhouse Says:

    Il libro dell’edizione longanesi è fatto in modo da rispecchiare la descrizione che si fa proprio del libro che Bastian legge, quello che lo porta a Fantàsia.
    Ha la copertina rosso rubino cupo con i due serpenti che formano un’ovale che si morde la coda (diverso dal film) ed è scritto in due colori: rosso scuro per la parte in cui Bastian e nella realtà e verde per la parte in cui è a Fantàsia. E ogni capitolo comincia con una diversa lettera dell’alfabeto, in ordine, ed ha il capolettera con dei disegni molto belli.

    L’edizione economica della tea è tutta in bianco e nero e i capilettera sono molto semplici.
    Decisamente non rende.

  13. christian Says:

    @stardust: avevo letto la tua moleskine a distanza infatti!😀

    @Emma Woodhouse: prestigiosissima edizione insomma! grazie della spiegazione🙂

  14. bangiu Says:

    Ciao! Grazie per la sosta nel boschetto!
    Sai che non conoscevo il termine “gingillometria”?
    …Comunque “temo” proprio che mi dedicherò a quelle “cose”… sempre se i miei non mi rinnegano prima!😉
    Nel caso ci provassero, gli farò leggere questo post…😉

    Io ho vaghi ricordi del film, ma nitido è quello del cagnolone volante: lo adoravo! Ne avevo uno di peluche, per niente simile, ma mi ci sedevo sopra comunque e tirandogli le orecchie gli dicevo: “Vola!”

    Riguardo al libro… ma se uno è daltonico, come fa poverino? Rosso e verde mi pare siano proprio i colori nemici dei daltonici… Accidentolina…

    Ciao!

  15. christian Says:

    @bangiu: mio nonno mi diceva sempre quel termine e mi faceva sempre ridere un sacco!🙂 in bocca al lupo comunque per le tue “scelte”!
    Anch’io del film mi ricordo solo alcune scene e non ho mai letto il libro, tantomeno quello “discriminante” per i daltonici, come dici tu! eheheh…
    La sosta nel boschetto la faccio spesso, a volte in silenzio…😉

  16. bangiu Says:

    I nonni… fantastici! Tra l’altro oggi è la loro festa, assieme agli angeli custodi.

    Crepi il lupo, ma di più i bracconieri, per le mie gingillometrie!

    E …Grazie per le soste silenziose…!

    ^__^

  17. christian Says:

    @bangiu: li ricordero’ allora, visto che non ci sono piu’.
    E non ti gingillare troppo pero’!😉 Le soste sono sempre un piacere…

  18. charly Says:

    la storia infinita è bellissima

  19. christian Says:

    @charly: mi era giusto venuta voglia di rivedere anche il film…🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: