La leggenda di Natale

Ho poco tempo, ma vi lascio col Natale di Fabrizio De André.

La leggenda di Natale

Parlavi alla luna giocavi coi fiori
avevi l’età che non porta dolori
e il vento era un mago, la rugiada una dea,
nel bosco incantato di ogni tua idea
nel bosco incantato di ogni tua idea.

E venne l’inverno che uccide il colore
e un babbo Natale che parlava d’amore
e d’oro e d’argento splendevano i doni
ma gli occhi eran freddi e non erano buoni
ma gli occhi eran freddi e non erano buoni.

Coprì le tue spalle d’argento e di lana
di pelle e smeraldi intrecciò una collana
e mentre incantata lo stavi a guardare
dai piedi ai capelli ti volle baciare
dai piedi ai capelli ti volle baciare.

E adesso che gli altri ti chiamano dea
l’incanto è svanito da ogni tua idea
ma ancora alla luna vorresti narrare
la storia d’un fiore appassito a Natale
la storia d’un fiore appassito a Natale.

Tag: , , , , ,

5 Risposte to “La leggenda di Natale”

  1. simona Says:

    Non potevi lasciarci in modo migliore. Grande Faber!
    Augoroni di buon Natale!

  2. Laura Says:

    Quoto in toto Simona !
    Bellissimo.
    Tanti cari auguri anche a te,
    un abbraccio,
    Laura

  3. christian Says:

    @simona: auguri anche a te, mi godo un po’ di riposo, finalmente🙂
    e comunque sono qua!

    @Laura: grazie anche a te, ricambio l’abbraccio, a presto!

  4. simona Says:

    Ed è con sincero piacere che ricambio volentieri il link ad un intenditore del Faber! ciao!

  5. christian Says:

    @simona: grazie, che onore!😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: