25 dicembre: Charlie Chaplin

Esattamente 30 anni fa, il 25 dicembre 1977, moriva l’indimenticabile Charlie Chaplin.

Per ricordarlo e per ricordare la storia, rivediamolo nel discorso rivolto all’umanità, che conclude “Il grande dittatore”, geniale satira su Hitler e il Nazismo.

Mi dispiace, ma io non voglio fare l’Imperatore, non è il mio mestiere, non voglio governare né conquistare nessuno, vorrei aiutare tutti se possibile, ebrei, ariani, uomini neri e bianchi, tutti noi esseri umani dovremmo aiutarci sempre, dovremmo godere soltanto della felicità del prossimo, non odiarci e disprezzarci l’un l’altro. In questo mondo c’è posto per tutti, la natura è ricca, è sufficiente per tutti noi, la vita può essere felice e magnifica, ma noi lo abbiamo dimenticato. L’avidità ha avvelenato i nostri cuori, ha precipitato il mondo nell’odio, ci ha condotti a passo d’oca fra le cose più abbiette, abbiamo i mezzi per spaziare, ma ci siamo chiusi in noi stessi. La macchina dell’abbondanza ci ha dato povertà, la scienza ci ha trasformato in cinici, l’avidità ci ha resi duri e cattivi, pensiamo troppo e sentiamo poco. Più che macchinari ci serve umanità, più che abilità ci serve bontà e gentilezza, senza queste qualità la vita è violenza e tutto è perduto. L’aviazione e la radio hanno riavvicinato le genti, la natura stessa di queste invenzioni reclama la bontà nell’uomo, reclama la fratellanza universale, l’unione dell’umanità. Perfino ora la mia voce raggiunge milioni di persone nel mondo, milioni di uomini, donne e bambini disperati, vittime di un sistema che impone agli uomini di torturare e imprigionare gente innocente. A coloro che mi odono, io dico, non disperate! L’avidità che ci comanda è solamente un male passeggero, l’amarezza di uomini che temono le vie del progresso umano. L’odio degli uomini scompare insieme ai dittatori e il potere che hanno tolto al popolo ritornerà al popolo e qualsiasi mezzo usino la libertà non può essere soppressa. Soldati! Non cedete a dei bruti, uomini che vi disprezzano e vi sfruttano, che vi dicono come vivere, cosa fare, cosa dire, cosa pensare, che vi irreggimentano, vi condizionano, vi trattano come bestie. Non vi consegnate a questa gente senza un’anima, uomini macchina, con macchine al posto del cervello e del cuore. Voi non siete macchine, voi non siete bestie, siete uomini!

Voi avete l’amore dell’umanità nel cuore, voi non odiate, coloro che odiano sono quelli che non hanno l’amore altrui. Soldati! Non difendete la schiavitù, ma la libertà! Ricordate nel Vangelo di S. Luca è scritto – “Il Regno di Dio è nel cuore dell’uomo” – non di un solo uomo o di un gruppo di uomini, ma di tutti gli uomini. Voi, voi il popolo avete la forza di creare le macchine, la forza di creare la felicità, voi il popolo avete la forza di fare che la vita sia bella e libera, di fare di questa vita una splendida avventura. Quindi in nome della democrazia usiamo questa forza, uniamoci tutti! Combattiamo per un mondo nuovo che sia migliore, che dia a tutti gli uomini lavoro, ai giovani un futuro, ai vecchi la sicurezza. Promettendovi queste cose dei bruti sono andati al potere, mentivano! Non hanno mantenuto quelle promesse e mai lo faranno! I dittatori forse sono liberi perché rendono schiavi il popolo. Allora combattiamo per mantenere quelle promesse, combattiamo per liberare il mondo, eliminando confini e barriere, eliminando l’avidità, l’odio e l’intolleranza. Combattiamo per un mondo ragionevole, un mondo in cui la scienza e il progresso diano a tutti gli uomini il benessere. Soldati, nel nome della democrazia siate tutti uniti!

Tag: , , , , , , , , , , ,

11 Risposte to “25 dicembre: Charlie Chaplin”

  1. Lehander Says:

    Che gran bel film, ricordo ancora la prima volta che lo vidi alle “murate”, non avevo mai visto un suo film, rimasi affascinato. Un saluto al grande Charlie Chaplin.

  2. Cle` Says:

    “we think too much and feel too little”, copio vilmente la citazione, ma e’ una delle piu’ vere.

    buon natale *

  3. Laura Says:

    Io confesso di non averlo mai visto: spero lo facciano vedere in tv perchè il videonoleggio più vicino ce l’ho a 40 km😦
    Ciao

  4. UMI Says:

    Gran film, sembra girato ieri … passa il tempo, cambia la politica ma i problemi sono sempre gli stessi, dittatori o meno!

    Sarà il caso di proiettarlo nei parlamenti almeno dei paese europei?

    Buon Natale.

  5. Goccia Says:

    Discorso stupendo…
    Un grazie a Charlie Chaplin che ha saputo donarci così tanto!

  6. christian Says:

    @Lehander: se consideri poi quando lo ha realizzato…

    @Cle`: eheheh, adesso qualcuno rivendichera’ i diritti sulla citazione😉

    @Laura: lo hanno passato la notte di natale… rimedia!🙂

    @UMI: sarebbe il caso di imparare dal passato, e dagli errori del passato!

    @Goccia: eh si… salve a te, tra parentesi🙂

  7. stardust Says:

    l’ho rivisto proprio la sera del 24….
    che bellezza….un mito…intramontabile….altro che polpettoni natalizi!!!!! ;

  8. christian Says:

    @stardust: ne ho rivisto solo qualche pezzo l’altra sera. L’avevo visto tutto recentemente…🙂

  9. Laura Says:

    Capperi, l’ho perso…
    Se lo hanno dato su Sky, spero ridaranno anche le canoniche 1267 repliche😉
    Mi informerò meglio.

    Riguardo al tuo commento:
    Oh, mi hai fregato l’idea ;D
    Vabbè, intanto continuiamo molto volentieri a scrivere noi, in carne, ossa e ciccia, ih ih ih !
    Un caro saluto

  10. priedavat Says:

    Ok.
    Forse scaricarlo e non averlo ancora guardato, dopo un anno, non è stata una buona idea.

    Proposta del novo anno: me lo guardo.

  11. christian Says:

    @Laura: fai in modo di vederlo allora😉
    Per quanto riguarda l’idea, facciamo meta’ e meta’? tu mi hai ispirato e io ho partorito!😀

    @priedevat: buon proposito! felice di leggerti qua!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: